16 gennaio 2014

Renault Mégane cambia look e diventa più hi-tech

Tempo di facelift in casa Renault. Anche per Mégane è giunto il momento di cedere alle necessità imposte da un mercato sempre in fermento. Aggiornare l’aspetto, mantenendo inalterata la fisionomia. Direzione centrata da parte dei designer francesi, che hanno messo mano nei punti (ovviamente) chiave. Il lato A è stato sottoposto ad una serie di ritocchi tali da riconfigurare i gruppi ottici, modificando così la vista frontale. Nulla di esasperato, tutto teso ad ammodernare una vettura divenuta baluardo della qualità Renault. E allora nuova fanaleria, nuova calandra, nuove prese d’aria, ma soprattutto nuovi parafanghi e nuovo cofano motore. Un nuovo che avanza più incline al futuro della “Losanga”, che mette in primo piano proprio il logo della casa della Régie. Il rinnovato assetto estetico ha portato con se una serie di novità pure sul piano tecnico. Novità che si traducono nell’innesto in gamma della motorizzazione benzina 1.2 Tce da 130 cavalli, che andrà ad affiancare la variante da 115 cv. La versione più potente del compatto “milledue” sovralimentato, potrà essere equipaggiata anche il cambio doppia frizione Edc. Soluzione sino a questo momento esclusiva del modello turbodiesel 1.5 dCi da 110 cv. Ma il restyling della media francese, segna l’uscita dal nostro mercato della Renault Mégane coupé-cabriolet.
Tutti i modelli di famiglia, berlina (definizione attribuita alla cinque porte), Sportour (la station wagon) e Coupé, conservano le dinamiche di bordo di sempre. Un’impostazione che guadagna le “tematiche” multimediali offerte dal sistema R-Link. Un dispositivo, parte della lista degli optional, che mette a disposizione una ricca serie di applicazioni correlate. Il resto è pressoché rimasto invariato. Definito ancora una volta da quella scomoda e obsoleta leva dietro al volante, con cui si regola tutta la sezione audio. Allo stesso modo non ci sono stati passi evolutivi nella gestione del controllo della velocità di crociera, diviso tra tasti sul volante e bottoni sul tunnel centrale. Almeno la Renault Mégane non latita in termini di spazio e di comfort. E su strada si manifesta per ciò che è. Una vettura per la vita quotidiana, adatta sia alla famiglia sia a chi preferisce stare solo. Il 1.5 dCi da 110 cv si conferma ancora una volta il motore di rifermento tra i turbodiesel compatti. Elastico, fruibile sin dai bassi regimi, è una garanzia in termini di consumi e costi di gestione. Il dato dichiarato relativo al modello “berlina” parla di 3,5 l/100 km nel ciclo combinato, a fronte di emissioni di CO2 pari a 90 g/km. L’animo sportivo è custodito invece dalla più performante della famiglia Mégane, ossia il modello Coupé R.S.. Ora beneficia di equipaggiamenti derivati da quelli introdotti con la serie speciale Mégane R.S. Red Bull Racing RB8.
Il lancio commerciale sarà a partire dal prossimo 25 gennaio. Tre gli allestimenti, Wave, Gt Style ed Energy Gt Line. Quest’ultimo porta in dote molle e ammortizzatori più rigidi. A cui poi si aggiunge quello specifico di R.S. La dotazione di serie è di per se ricca e completa e la differenza tra una versione e l’altra si palesa in 1.000 euro tondi tondi. Quando il passaggio da berlina a Sportour si chiude a 800 euro. La Coupé fa vita a se stante, mentre l’accessibilità alle differenti motorizzazioni varia in funzione del modello e dell’allestimento. Motorizzazioni che, esclusa la novità del 1.2 Tce da 130 cv, ricalcano la disponibilità dell’edizione passata. La berlina parte da quota 19.300, invece la coupé da 19.150

Potrebbero interessarti

r4buon natale

Le offerte di Clas per le feste

Da Clas da oggi fino al 31 Dicembre puoi acquistare la tua auto a condizioni ancora più vantaggiose. Vieni a scoprirle presso i nostri...

184704410-d247a3a4-335a-43f2-b0dd-ab8c67345860

Il Napoli calcio viaggia in Renault

Sempre più fitta la collaborazione fra case automobilistiche e squadre. La casa francese sceglie la città partenopea Renault punta sul Napoli: la casa francese...

Richiedi assistenza